Nissan, in Italia a febbraio la seconda generazione di Qashqai

Arriverà in Italia a febbraio l’attesa seconda generazione di Nissan Qashqai, il crossover che ha rivoluzionato il suo segmento raggiungendo i due milioni di vendite nel mondo.
Fabbricata A Sunderland in Gran Bretagna ed espressamente destinata a una clientela europea, la nuova Qashquai é un po’ più lunga della  precedente (43 mm.), leggermente ribassata e più larga, acquisendo maggior eleganza pur conservando le caratteristiche di vero crossover e la posizione di guida rialzata, oggi tanto apprezzata anche nell’uso urbano.
Più cura é stata dedicata all'abitacolo, elegante e accogliente, con il nuovo NissanConnect con accesso alle app per smartphone.
Oltre allo schermo di NissanConnect, l'auto dispone di un quadro strumenti fra i più sofisticati sul mercato, basato su un display a colori TFT da 5" con ben 12 grafici a rotazione. Personalizzabile con i colori della carrozzeria, il quadro riporta tutti i principali parametri di viaggio e le segnalazioni utili.
Come tutti i più recenti modelli Nissan, Qashqai è ricco di funzioni high-tech accessibili, pensate per migliorare l'esperienza di guida.  Tra le nuove tecnologie di bordo di l’avveniristico Nissan Safety Shield, vero e proprio “scudo di sicurezza” che utilizza una rete di microcamere e sensori radar per informare il pilota su tutto ciò che accade intorno all’auto, con un livello di precisione e dettaglio mai raggiunto prima. Altre innovazioni sono la nuova release del sistema di infotainment NissanConnect, compatibile con gli smartphone; gli esclusivi fari a LED;  un’aerodinamica ottimizzata per migliorare ulteriormente l’efficienza dei consumi.
Al lancio le motorizzazioni saranno quattro, due benzina e due diesel, con la possibilità di scegliere fra due e quattro ruote motrici e la possibilità di scegliere fra cambio manuale e il nuovissimo automatico Xtronic. Tutti i propulsori della Qashqai saranno provvisti di turbo per favorire la riduzione della cilindrata ed abbattere emissioni e consumi (solo 99 g/km di CO2 con il 1.5 dCi) a parità di performance.
Chi opterà per la trasmissione ALL-MODE 4x4-i avrà uno dei sistemi a quattro ruote motrici ai vertici della categoria per sicurezza e trazione, indipendentemente dai fondi stradali.
Nessuna anticipazione sui prezzi, che dovrebbero mantenersi a livello del listino del modello precedente.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati