Nazionale, messaggio di Prandelli a Balotelli: "Non perda il sorriso"

Il ct dell'Italia mette in chiaro alcuni punti sulla squadra azzurra in vista dei Mondiali: "Buffon è il titolare, punto"

ROMA. Cominciano le prove per il Brasile. Domenica ci saranno le convocazioni per le amichevoli con Germania e Nigeria e Cesare Prandelli vuole sfruttare queste gare per le prime verifiche in vista del prossimo Mondiale. Il ct non avrà molte occasioni per testare il gruppo e, intervistato da «Tuttosport», sottolinea che «da adesso al Mondiale ci sono tre amichevoli e basta per provare la squadra: non posso fare troppi esperimenti, non credo che risparmierò dei giocatori, valuterò le condizioni di tutti e userò il buon senso». Una certezza: Buffon fra i pali. «Non metterò mai in discussione Buffon - assicura - È il titolare della Nazionale ai Mondiali, punto. Resto per altro convinto che la sua personalità, il suo carisma e la sua voglia di tornare a essere considerato il migliore al mondo saranno armi molto efficaci. Balotelli il giocatore più difficile da gestire? Non ci sono giocatori difficili ma momenti difficili, in cui bisogna essere vicini e seguire con attenzione i giocatori. Magari anche fermarli, per diventare grande servono anche i 'nò. Mario ha solo bisogno di far uscire quello che ha dentro da quand'era bambino. Gliel'ho anche detto: il calcio non deve portarti via il sorriso, sorridi».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati