Dirigente di polizia fa il catechista a Niscemi: «Aiutiamo i giovani»

Appello lanciato dalla chiesa di San Giuseppe da Gabriele Presti, che ha accolto l'invito di don Emiliano Di Menza

Sicilia, Archivio

NISCEMI. «È importante che i genitori seguano e controllino i loro figli, prima che prendano una strada sbagliata. Se il problema che si presenta ai genitori è difficile da risolvere da soli, che vengano da noi: siamo pronti a lasciare le tremila urgenze che abbiamo, per ascoltarli e trovare insieme una soluzione». L'accorato appello è stato lanciato dall'altare della chiesa di San Giuseppe, dal dirigente del commissariato di Polizia, Gabriele Presti, che ha accolto l'invito rivoltogli dal parroco don Emiliano Di Menza di relazionare su uno specifico tema della catechesi parrocchiale, che si sta svolgendo in questo periodo. L'argomento affrontato dal commissario capo Presti è stato «La fedeltà di Dio e la sua Giustizia».
IL SERVIZIO NELL’EDIZIONE DI CALTANISSETTA DEL GIORNALE DI SICILIA DI OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati