In migliaia sulle tracce del commissario Montalbano

PALERMO. «Montalbano sono...». Una delle frasi più famose del Commissario Montalban di Andrea Camilleri che attira l’attenzione di lettori (e turisti) da tutto il mondo.
Già, turisti perché i luoghi dei romanzi, Agrigento e Porto Empedocle, rispettivamente Montelusa e Vigata nei libri, e i luoghi della fiction, Ragusa, Scicli e dintorni, sono ormai la meta preferita si chi segue la fiction anche sulla BBC.
Quello dei «Luoghi di Montalbano» è un fenomeno: viaggiatori d’ogni età e provenienza giungono nel Ragusano per ritrovare, fra i bianchi tavolati iblei, le coste sabbiose e gli splendori barocchi, i siti che nella fiction televisiva hanno visto le gesta del commissario.
La piazza di Ibla e la cattedrale di San Giorgio, la vecchia fabbrica di laterizi del Pisciotto e il castello di Donnafugata, il centro storico di Scicli e la «casa» del commissario, trasformatosi oggi in bed&breakfast, sono stati meta di un pellegrinaggio.
Ma la Sicilia del Montalbano letterario è diversa da quella del commissario televisivo. «Camilleri ha ambientato i suoi romanzi nell’Agrigentino, mentre i set della fiction sono nel Ragusano – spiega Michele Gallo, guida escursionistica nei ”luoghi di Montalbano” del gruppo Sicily Travel Net -. Per questo noi guide organizziamo due tipi di escursioni: sui luoghi letterari, per chi ha letto i polizieschi, e sul set, per chi segue la fiction».
Su questo itinerario che si è sviluppato, circa otto anni fa, il «turismo di Montalbano». Un fenomeno in continua crescita, alimentato dai cartelli installati dai comuni interessati con tanto di scene di film o citazioni dai romanzi. «I nostri tour sono personalizzabili e su richiesta; offriamo la possibilità di personalizzare l’itinerario – continua Gallo -. Gli stranieri, soprattutto gli inglesi, leggono moltissimo i romanzi, per cui preferiscono andare sui luoghi letterari».
Le escursioni possono essere giornaliere: la tariffa è di 230 euro per il servizio guida, che si divide poi per il numero di partecipanti. Mentre, 3–4 giorni di escursione, a Montelusa, Vigata, Puntasecca (Marinella) e Ragusa Ibla, per un minimo di 3 partecipanti, la quota base è di 480 euro a persona, compreso servizio guida, trasporto e B&B.


FLA. PE.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati