Pds-Mpa, no ad aumento Iva su prestazioni socio-sanitarie ed educative delle coop sociali

PALERMO. “No all’aumento dell’iva dal 4 al 10 per cento per le prestazioni di servizi
socio-sanitari ed educativi resi dalle cooperative sociali”. A chiederlo è il gruppo parlamentare del Pds-Mpa all’Ars con una mozione, che vede come primo firmatario l’onorevole Giovanni Lo Sciuto e tra gli altri il deputato Giovanni Greco. Il testo, presentato oggi in Sala d’Ercole, chiede al governo di coinvolgere le forze politiche e sociali per modificare la legge di stabilità 2013 ed evitare il ventilato aumento dal 4% al 10% dell’Iva per le prestazioni socio-sanitarie ed educative effettuate dalle cooperative sociali a partire
dal gennaio 2014.
“Tale aumento – affermano gli autonomisti – rischia di mettere in serio pericolo l’esistenza di molte cooperative sociali dell’Isola con migliaia di soci e dipendenti e in discussione una grossa fetta del nostro sistema di sicurezza sociale. In Italia – specificano Lo Sciuto e Greco – ci sono circa 12 mila cooperative sociali e i loro consorzi occupano 380 mila persone,
soddisfacendo il fabbisogno di 7 milioni di cittadini. Il 66 per cento del fatturato della cooperazione sociale arriva dagli enti pubblici, il 34 per cento  direttamente dagli utenti e dallo loro famiglie. E’ il mondo delle comunità d’accoglienza per giovani e minori, degli asili nido, dei servizi socio sanitari per anziani e disabili e delle comunità di accoglienza. Se
effettivamente tale aumento, pari al 150 per cento dovesse verificarsi – Avvertono Lo Sciuto e Greco – metterebbe in ginocchio centinaia di cooperative con l’effetto di una considerevole perdita di posti di lavoro e la riduzione dei servizi alla collettività”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati