Troppe spese legali, a Gela il Comune stringe la cinghia

Sicilia, Archivio

GELA. Una stretta sulle spese legali per cercare d'arginare gli eccessivi costi dovuti ad un numero di contenziosi che rimane comunque molto elevato. L'ha decisa la giunta comunale di Gela che, in questo modo, ha dato il via libera al nuovo regolamento sull'assegnazione di incarichi ad avvocati esterni a Palazzo di Città. Il provvedimento porta la firma anche del nuovo dirigente del settore risorse umane e affari legali Maurizio Lanza. Negli scorsi mesi, era stato il consigliere comunale dell'Udc Guido Siragusa a puntare il dito sull'eccessivo numero d'incarichi assegnati sempre agli stessi professionisti. Per questa ragione, si chiedeva un criterio a rotazione che coinvolgesse tutti i legali iscritti nell'albo di fiducia a Palazzo di Città. Nello schema appena varato dalla giunta si introducono parametri tutti destinati a limitare i costi. I legali incaricati di seguire cause di qualsiasi genere che coinvolgono l'ente verranno pagati in base al risultato conseguito: con un'eventuale riduzione delle parcelle qualora il comune risultasse sconfitto in giudizio. ROC

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati