Sicilia, Archivio

Commemorazione dei defunti, via vai continuo dal cimitero di Caltanissetta

Il centro storico, all’altezza della Badia, chiuso al traffico autoveicolare

CALTANISSETTA. L'omaggio ai defunti, muto e silenzioso, è cominciato ieri. A centinaia i visitatori che hanno ricordato i propri cari in un cimitero tirato a lucido e dove tutto ha funzionato alla perfezione. L'afflusso record è atteso per oggi e domani e a sostenere l'incessante pellegrinaggio agli "Angeli" saranno prevalentemente i bus navetta che assicureranno i collegamenti fra piazza Garibaldi e l'ingresso principale del camposanto per un servizio che non subirà interruzioni. Da oggi, infatti, scattano o divieti in una vastissima area del centro storico dai quali sono esclusi i residenti purchè muniti di pass rilasciati dalla polizia municipale e tutti i mezzi di soccorso. Dalle sette in poi verranno chiuse al transito autoveicolare via Angeli, via Medaglie D'Oro, via Giudici, via Tumminelli, via Roma e via Pietraperzia. Il flusso di auto proveniente da via Vespri Siciliani sarà dirottato in via Re d'Italia. La polizia municipale in previsione dell'isola pedonale (da oggi a domenica) ha predisposto servizi mirati con il presidio degli incroci caldi (in testa il nodo Badia) dove si registrano abitualmente code e incolonnamenti. Forse, come è avvenuto gli anni precedenti, sarebbe stato conveniente interdire l'area cimiteriale alle auto già ieri quando nelle ore centrali del giorni via Angeli, unica strada d'accesso al cimitero, è stata presa d'assalto da centinaia di automobilisti rimasti imbottigliati in un serpentone che ha fatto saltare i nervi tanta gente. Insomma, come era largamente prevedibile, un'altra giornata infernale per il traffico e gran lavoro per i vigili urbani impegnati anche in servizi finalizzati a stroncare punte di abusivismo nel settore della vendita di fiori su aree pubbliche. Controlli che verranno intensificati oggi e domani. Non sono mancati purtroppo episodi di scarsa sensibilità, soprattutto a valle del camposanto, con i furti di fiori, gesti di fronte ai quali si può fare decisamente ben poco. Abitudini purtroppo dure a morire. Da tre giorni agli Angeli i cancelli d'ingresso rimangono aperti ininterrottamente dalle 7 alle 17, come avviene in tutti i camposanti, ma è chiaro - come ha specificato Gioè - che la chiusura avviene materialmente all'imbrunire e comunque dopo il suono della terza campanella. Oggi, festività di Ognissanti, il vescovo celebrerà messa nella vicina parrocchia San Domenico, ma le celebrazioni ufficiali toccheranno il top domani con la deposizione di corone, a partire della 9,30, sulle tombe del sindaco Michele Abbate, del drammaturgo Rosso di San Secondo, al sacrario delle vittime civili di guerre e nel cippo che ricorda i caduti di tutte le guerre. Una messa sarà officiata dal vescovo (10,30) davanti la cappella gentilizia Testasecca; altre due messe sono in programma alle 9 e alle 11,30. Oggi i negozi del settore alimentare osserveranno l'apertura fino al 13, mentre i panifici (con rare eccezioni) abbasseranno la saracinesca. Nel settore abbigliamento negozi aperti l'intera giornata.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati