Sicilia, Qui Catania

Piove sul bagnato, Bergessio si rompe il perone: out per due mesi

CATANIA. Gonzalo Bergessio fuori per almeno un paio di mesi. Costa cara al Catania la trasferta a Torino, contro la Juventus. I rossoazzurri, sconfitti 4-0 dalla squadra di Conte, hanno perso almeno fino alla sosta natalizia il centravanti titolare, che ha rimediato una frattura al perone, dopo un intervento falloso di Chiellini, a metà campo. È stato lo stesso attaccante argentino a divulgare stamattina la notizia su Twitter, postando sul proprio account la foto della radiografia e la relativa diagnosi. La reazione del presidente del club rossoazzurro, Antonino Pulvirenti, alla notizia dell'infortunio dell'attaccante, è stata durissima. «Si è trattato di un intervento di una violenza inaudita, spocchioso e vigliacco - le parole del massimo dirigente del Catania - commesso peraltro a risultato già acquisito, cioè sul 4-0, nella zona centrale del campo, da un giocatore che sa di godere dell'impunità. Sia chiaro che il problema non è la valutazione dell'arbitro, sulla quale non voglio assolutamente sindacare, ma la gravità del fallo stesso, che è costato un serio infortunio al nostro attaccante Bergessio». Sempre su Twitter sono arrivate le scuse di Giorgio Chiellini. «Ci tenevo a scusarmi anche pubblicamente con Bergessio del mio fallo che ha causato il suo infortunio - ha scritto il difensore juventino -. Ero sicuro di prendere il pallone, lui mi ha anticipato e purtroppo ho colpito in pieno la sua gamba. Mi dispiace davvero tanto e gli faccio il mio più grande in bocca al lupo per una pronta guarigione».  Nonostante il momento difficile della squadra etnea, che occupa la penultima posizione in classifica con 6 punti all'attivo e la miseria di una sola vittoria dopo 10 giornate, Pulvirenti si mostra ottimista. «Era difficile - commenta - sperare di voltare pagina, affrontando in formazione molto rimaneggiata proprio la Juve. Ho visto, però, segnali di ripresa. I giocatori sono scesi in campo con l'atteggiamento giusto. Mi auguro di ricevere conferme già sabato, nell'anticipo contro il Napoli».  Che il Catania affronterà sul terreno dello stadio San Paolo. Una sfida che, alla luce del rapporto di forze fra le due squadre, ma anche degli obiettivi dichiarati, già da ora, ha il sapore dell'impresa disperata per i siciliani. Per il nuovo allenatore dei rossoazzurri, Gigi De Canio, che ha sostituito da poco Maran in panchina, non poteva esserci un inizio più duro: avversari proibitivi e adesso anche la tegola di Bergessio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati