Chiusi i primi congressi provinciali del Pd, Crisafulli vince a Enna

Miceli eletto a Palermo, Ridolfo a Messina e Zambito ad Agrigento. Tutto fermo a Catania, Siracusa e Trapani

Sicilia, Politica

CATANIA. Chiusi in Sicilia i primi congressi provinciali e di circolo del Pd. Stravince Mirello Crisafulli che con l’86,10% viene scelto come segretario provinciale.
Congressi bloccati in tre province, come si legge nell'articolo di Gerardo Marrone pubblicato sul Giornale di Sicilia in edicola. A Siracusa, dopo le tensioni di venerdì, se ne riparlerà in settimana, mentre restano in corsa per la segreteria provinciale il consigliere Carmen Castelluccio, sostenuto dall'area «Dem» e dai bersaniani, e l'ex assessore Liddo Schiavo, sostenuto dal gruppo che si riconosce in Matteo Renzi. Giovedì, invece, appuntamento a Erice e il 3 a Trapani, dove non s'era votato sabato. Ufficialmente «per problemi logistici».
Guerra delle tessere a Catania dove i due aspiranti segretari provinciali - Mauro Mangano e Jacopo Torrisi - guideranno il partito con Enzo Napoli. A Palermo il «renziano» Carmelo Miceli ha sconfitto Antonio Rubino. A Messina Francantonio Genovese, Filippo Panarello e Pippo Laccoto hanno trovato l'intesa su Basilio Ridolfo, sindaco di Ficarra, candidato unico alla segreteria. Stessa cosa a Caltanissetta, dove la conferma di Giuseppe Gallè sarà ratificata il 6 novembre. Nel Ragusano ballottaggio tra Giovanni Denaro e Peppe Calabrese. Ad Agrigento, infine, l'insegnante-scrittore di Siculiana Peppe Zambito ha battuto Giovanna Iacono con 4378 voti contro 2866.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati