Serradifalco, la scuola «Verga» dovrà essere demolita e ricostruita

SERRADIFALCO. L'adeguamento sismico dell'ala della scuola elementare opposta a quella crollata il 10 gennaio 2011 comporterebbe una spesa eccessiva e la giunta comunale decide piuttosto per la demolizione e ricostruzione dell'intero edificio. L'organo esecutivo giunge a tale determinazione dopo avere riflettuto sul fatto che il progetto preliminare per interventi di adeguamento sismico del corpo ovest della elementare "Giovanni Verga", redatto all'indomani del crollo, prevede una spesa complessiva di circa 3 milioni e 400 mila euro, tra l'altro suscettibile di aumento per effetto dell'applicazione del nuovo prezziario regionale per l'esecuzione di opere pubbliche. Senza dire che, sempre secondo la giunta comunale, «l'eventuale realizzazione dell'intervento comporterebbe l'adeguamento di una struttura in ogni caso di vecchia costruzione, non rispondente ai nuovi criteri costruttivi e didattici in materia di edilizia scolastica, e una spesa probabilmente anche superiore a quella che si verrebbe a determinare per la demolizione e ricostruzione, con criteri attuali di progettazione, dello stesso edificio».


La giunta comunale ha anche deciso di incaricare l'ufficio tecnico comunale di redigere due progetti. Il primo riguarda la demolizione e la ricostruzione della "Verga". Il secondo, invece, o il consolidamento e l'adeguamento della scuola dell'infanzia "Giovani Falcone", prospiciente l'ala dell'edificio crollato; o la sua demolizione e ricostruzione. La decisione se redigere l'uno o l'altro progetto è rimessa alle verifiche tecniche ed economiche che l'ufficio dovrà preliminarmente condurre. L'organo esecutivo, poi, ha incaricato l'ufficio tecnico d'inserire l'intervento dei lavori di demolizione e ricostruzione della "Verga" nel piano triennale 2014-2016 delle opere pubbliche. «Anche allo scopo - è precisato - d'inoltrare istanze di finanziamento agli organi nazionali e regionali competenti».



Era stato "Generazione democratica" (il gruppo del Pd, guidato da Giuseppe Lucchese, cui fanno parte l'assessore e i tre consiglieri comunali democratici), nei giorni scorsi, a imprimere un'accelerazione alla politica sull'edilizia scolastica, chiedendo all'amministrazione di attivarsi per il dissequestro della scuola crollata e la redazione di progetti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati