Cimitero Angeli a Caltanissetta, via pericolante: «Nuovi» divieti

CALTANISSETTA. Chiusa la stradina realizzata in continuazione di via Castello di Pietrarossa in fondo al cimitero. Il provvedimento è scattato ieri mattina a seguito di un sopralluogo dell'ufficio tecnico dal quale è emersa la pericolosità di un'arteria (trecento metri in tutto) non ancora asfaltata utilizzata da privati cittadini e soprattutto dai mezzi impegnati nella realizzazione di oltre ottomila nuove tombe a valle del camposanto. La strada in questione è quella che, in prosecuzione del terzo cancello laterale, costeggia tutta la zona del camposanto interessata da lavori di ampliamento di un cimitero diventato adeso troppo grande. La strada veniva sfruttata anche da automobilisti privati ma non aveva più i requisiti della sicurezza priva di protezione laterali ma soprattutto ricoperta da ampie sfossature che con la pioggia si trasformano in enormi pozzanghere.


Da ieri pertanto la strada (ancora senza nome) è inibita al transito dei mezzi pesanti, delle auto e dei pedoni. La chiusura è scattata ieri mattina quando vigili urbani e operai del Comune hanno sbarrato l'accesso con le transenne. Il provvedimento è a tempo indeterminato. Viene meno così una piccola area di sosta sfruttata dai visitatori che utilizzano l'entrata laterale del cimitero Angeli.


Intanto all'approssimarsi della commemorazione dei defunti negli uffici della polizia municipale è in via di elaborazione la maxi ordinanza per la disciplina del traffico in una vasta area del centro storico. Le restrizioni scatteranno dall'1 al 3 novembre e prevedono la chiusura di via San Domenico, via Angeli, via Medaglie D'Oro, via Timminelli, via Roma, via Piatreperzia e l'inversione del senso di marcia in via Re d'Italia per il transito dei bus-navetta della Scat. Non è escluso che il provvedimento di chiusura venga anticipato al 31 ottobre.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati