E ora tornano ad aprire i calzolai

PALERMO. Tornano ad aprire, e sono tra le rare saracinesche che si alzano nelle città, i calzolai e tornano in una forma più evoluta, non aggiustano soltanto, ma fanno scarpe su misura a prezzi abbordabili.
Visti i costi spesso irraggiungibili dei marchi ci si può far realizzare una buona scarpa, fatta apposta per il proprio piede, scegliendo pelli, colori e materiali ad un prezzo non eccessivo. Tra i nuovi laboratori di questo tipo, da marzo scorso, in via Ruggero Settimo a Palermo c’è Rizzo Manufacture Studio, nato dall’idea di Bizio Rizzo, che segue le fasi di creazione e produzione, e Marilena Sardina, designer delle collezioni.
Rizzo, dalla fine degli anni 80, è agitatore culturale della scena rock indipendente palermitana, musicista, promoter, organizzatore di eventi, dj. Oggi è amministratore della Scius Italia srl, terza generazione di maestri artigiani, il nonno Francesco Paolo aprì il suo primo laboratorio a Palermo nel 1945 e il padre Giovanni, dalla fine degli anni ‘70, ha continuato a produrre calzature proprie e per firme italiane.
«Nei primi mesi di apertura – spiega Rizzo – abbiamo avuto un riscontro positivo da parte dei clienti. Sono sia uomini sia donne, a scegliere un paio di scarpe su misura, hanno dai 20 ai 50 anni e sono molto attenti alla qualità dell'oggetto. Con una forte personalità e una spiccata voglia di distinguersi. I nostri modelli sono tutti ispirati a musicisti».


MI. AV.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati