Alfano a Caltanissetta: "Siamo nella capitale dell'anti-racket"

Sicilia, Archivio

CALTANISSETTA. "Siamo nella capitale della ribellione dell'imprenditoria onesta nei confronti del racket. Siamo qui con i vertici delle forze dell'ordine a ribadire il sostegno e la nostra vicinanza agli imprenditori, a cominciare da Antonello Montante e Ivan Lo Bello, che si sono ribellati al
'pizzo'". Lo ha affermato il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, a margine di un incontro nella prefettura del capoluogo nisseno.

"Lo Stato è più forte dell'antistato e le forze dell'ordine sono più forti di quelle del disordine", ha detto il ministro dell'Interno. "Riconfermare la strategia di contrasto alla mafia è fatta di arresto dei latitanti, di carcere duro, sequestro e confische dei loro beni illecitamente accumulati". "La mafia sta alzando il tiro? Non possiamo escludere che questo sia l'intendimento", ha aggiunto. "Siamo qui per fare un approfondimento tecnico e non politico sui profili di rischio che si possono verificare o riscontrare anche in questi territori. A Caltanissetta - ha sottolineato Alfano - scende in campo la squadra stato al massimo livello: dal Pna ai vertici delle forze dell'ordine e al governo".


© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati