Ex Ato rifiuti, a Caltanissetta in arrivo gli stipendi arretrati

CALTANISSETTA. Boccata d’ossigeno per i dipendenti dell’ex Ato rifiuti CL1. Sono in arrivo le spettanze arretrate. È chiaro impegno quello assunto ieri mattina dal commissario Enrico Vella che ha disposto il pagamento del saldo degli stipendi. È proprio facendo leva sui poteri commissariali che sta curando la predisposizione degli atti che garantiranno, a breve, il saldo delle retribuzioni arretrate vantate dai 139 dipendenti della dismessa società d’ambito. Tre le mensilità ancora attese dai lavoratori, ovvero luglio, agosto e settembre. Una situazione assai critica e fortemente insostenibile.


Da qui l’azione decisa del commissario Vella d’intesa con il liquidatore Elisa Ingala. I due stanno imprimendo una forte accelerazione a questa vera e propria emergenza. Un barlume diluce che fa ben sperare. «Una boccata d'ossigeno - ha commentato Enrico Vella - sia per gli operai che per le loro famiglie in attesa delle retribuzioni arretrate. Stiamo lavorando per tentare di dipanare questa difficile situazione». E mentre si lavora alla risoluzione di questa spinosa questione, questa mattina è in programma la riunione dei sindaci della società per la regolamentazione del servizio rifiuti, la Ssr «Caltanissetta nord».


Sul tappeto l’individuazione di quelle risorse che sono indispensabili a garantire al prosecuzione del servizio di raccolta e il pagamento degli stipendi. I sindaci dei quindici comuni aderenti hanno inserito in agenda la discussione sul piano d’ambito con riferimento alla progettualità sugli impianti. Vi.F.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati