Emergenza immigrazione: più di 400 salvati nella notte nel Canale di Sicilia

CANALE DI SICILIA. Altri 400 migranti sono stati salvati  nella notte dalle motovedette che operano incessantemente nel  Canale di Sicilia e che sono intervenute in quattro distinti  interventi.     Il primo barcone ad essere soccorso è stato un  gommone con  80 persone a bordo che si trovava in acque libiche: la centrale  operativa delle Capitanerie di porto ha dirottato in zona un  mercantile che ha preso a bordo i migranti e li sta ora  trasferendo a Pozzallo. Nella zona tra Malta e Lampedusa, dove  venerdì scorso si è verificato il naufragio in cui sono morte  quasi 40 persone, un barcone con circa 250 eritrei a bordo è  stato soccorso dalle navi della Marina militare e da quelle  della Guardia costiera. I migranti sono stati trasferiti sulle  motovedette e sono già arrivati a Lampedusa dove sta facendo  rotta anche la nave Peluso della Guardia costiera che ha preso a  bordo 80 persone che si trovavano su un terzo barcone. Infine, a  35 miglia a sud-ovest di Marsala, la Guardia di Finanza ha  soccorso un barchino con a bordo sei tunisini.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati