Busta con fiori e scritte minacciose inviate al prefetto di Caltanissetta

La Procura avvia le indagini. Carmine Valente è in servizio nella città dall’aprile dello scorso anno

CALTANISSETTA. Una busta con dentro alcuni fiori ed un messaggio inequivocabile di minacce: sono stati mandati al Prefetto di Caltanissetta Carmine Valente. Minacce che hanno subito fatto scattare le indagini da parte della Procura nissena, coordinate dal procuratore aggiunto Lia Sava. L’inchiesta appare particolarmente delicata e sembra confermare quanto di recente detto dal procuratore capo Sergio Lari, ovvero che «ci sono segnali inquietanti che lasciano presagire un alzamento del tiro da parte delle organizzazioni mafiose». Lari ha anche aggiunto che «è in corso una campagna di delegittimazione da parte di centri di poteri occulti, che mirano a screditare chi in Sicilia combatte malaffare e mafia. Campagna di delegittimazione, che è anche una strategia della tensione che potrebbe tradursi in azioni eclatanti».


SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA LA VERSIONE INTEGRALE DELL’ARTICOLO

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati