Gela, ragazzino usa il braccio ingessato per colpire la donna da derubare

GELA. A Gela, un ladruncolo di 14 anni ha usato come clava il suo braccio destro ingessato per una frattura in via di guarigione, colpendo ripetutamente una donna romena di 71 anni che resisteva al tentativo di scippo della borsetta.   
L'aggressione è avvenuta sul sovrappasso pedonale della stazione ferroviaria, in contrada Albani Roccella.  Le grida della donna, che, malgrado i colpi dolorosi, non mollava la borsa contenente i suoi risparmi, i documenti e le chiavi di casa, hanno richiamato l'attenzione di alcuni passanti che sono intervenuti in sua difesa e hanno telefonato al «113». Il ladro, fuggito per le vie del quartiere, è stato raggiunto e arrestato dai poliziotti con l'accusa di tentativo di rapina e lesioni personali.   
La donna, infatti, è stata medicata in ospedale e dichiarata guaribile in otto giorni avendo riportato un trauma allo zigomo sinistro, una ferita lacero contusa alla mano destra e uno stato di choc.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati