Tragedia di Lampedusa, informativa di Alfano alla Camera

ROMA. "Non vi e' alcuna ragione per pensare che quanto accaduto ieri a Lampedusa sia l'ultima volta", lo ha detto ministro dell'Interno Angelino Alfano nell'Aula della Camera l'informativa sulla tragica vicenda del naufragio di una imbarcazione carica di migranti presso l'isola di Lampedusa. "La rabbia, l'indignazione, il senso di impotenza mi impongono di unirci al grido di papa Francesca, a quel 'Vergogna!' che credo sia un sentimento collettivo", ha detto il ministro.

"Il barcone ha avuto un'avaria e si e' fermato: Non e' stato vistO. Per chiedere soccorsi i migranti hanno dato fuoco a una coperta. Purtroppo oli e idrocarburi dei motori sono venuti in superficie e cio' ha causato un immediato Incendio all'imbarcazione che ha provocato il panico dei presenti che si sono sbilanciati su un lato facendo affondare la barca". Cosi' Alfano, ha ricostruito alla Camera la tragedia di Lampedusa. "Sara' importante vedere se nella stiva" del peschereccio affondato ieri a Lampedusa "ci sono altri. Lì viaggia solitamente chi paga il biglietto più caro, più poveri tra i poveri".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati