Sicilia, Cronaca

Papa Francesco ad Assisi: "E' giorno di pianto per i morti di Lampedusa"

ASSISI. Papa Francesco e' arrivato ad Assisi per il suo pellegrinaggio in occasione delle celebrazioni per il patrono d'Italia. Ad accoglierlo il presidente del Senato Piero Grasso e quello della Regione Umbria, Catiuscia Marini. L'elicottero bianco dell'Aeronautica con a bordo il Papa e' atterrato nel campo sportivo dell'Istituto Serafico, prima tappa della sua visita. Era stato preceduto da quello con i cardinali al seguito del Pontefice.

E' sceso dall'elicottero con in mano la sua borsa nera. E' stato accolto da applausi e grida "Viva il Papa" da parte dei fedeli in attesa. Il Pontefice ha risposto sorridendo e salutando con un gesto della mano. Il Pontefice ha quindi percorso a piedi i pochi metri che lo separavano dalla chiesa della struttura dove sta incontrando i ragazzi. Sui muri esterni due grandi striscioni con scritto "Papa Francesco, semplice tra i semplici" e "Tocca il Dio vivo, vivi in adorazione".


IL PAPA CON I BIMBI DISABILI: "SIANO ASCOLTATI". "Noi siamo fra le piaghe di Gesù: queste piaghe hanno bisogno di essere ascoltate, di essere riconosciute". Così papa Francesco ad Assisi, durante la visita ai bambini disabili dell'Istituto Serafico, lasciando il testo del discorso e parlando esclusivamente "a braccio". "Gesù è nascosto in questi ragazzi, in questi bambini - ha detto il Papa -. Sull'altare adoriamo la carne di Gesù, in loro troviamo le piaghe di Gesù". "Hanno bisogno di essere ascoltate", ha aggiunto, riferendosi a "coloro che si dicono cristiani". "Mettere al centro dell'attenzione sociale e politica le persone più svantaggiate! A volte invece le famiglie si trovano sole nel farsi carico di loro". Lo ha detto papa Francesco ad Assisi nel discorso ai bambini e ai giovani disabili dell'Istituto Serafico.
"La mia visita è soprattutto un pellegrinaggio di amore, per pregare sulla tomba di un uomo che si è spogliato di se stesso e si è rivestito di Cristo e, sull'esempio di Cristo, ha amato tutti, specialmente i più poveri e abbandonati, ha amato con stupore e semplicità la creazione di Dio", ha continuato il Papa. "Voglio iniziare la mia visita ad Assisi con voi, vi saluto tutti! Oggi è la festa di San Francesco, e io ho scelto, come Vescovo di Roma, di portare il suo nome. Ecco perché oggi sono qui", ha aggiunto.

"OGGI E' GIORNO DI PIANTO".
Al mondo "non importa se c'è gente che deve fuggire dalla schiavitù, dalla fame e fuggire cercando la libertà e con quanto dolore tante voglie vediamo che trovano la morte, come e' successo ieri a Lampedusa. Ma oggi è un giorno di pianto". Lo ha detto papa Francesco ad Assisi, parlando nella Sala della spoliazione di San Francesco, al Vescovado. Rivolgendosi "a braccio" ai poveri assistiti dalla Caritas, tra cui molti stranieri, il Papa ha detto che "tanti di voi siete stati spogliati da questo mondo selvaggio, che non dà lavoro, che non aiuta, a cui non importa se ci sono bambini che muoiono di fame nel mondo, non importa se tante famiglie non hanno da mangiare, non hanno la dignità di portare il pane a casa, non importa - ha aggiunto - di tanta gente che deve fuggire dalla schiavitù, dalla fame e fuggire cercando la libertà". "E con quanto dolore - ha detto ancora il Pontefice - tante voglie vediamo che trovano la morte come e' successo ieri a Lampedusa. Ma oggi è un giorno di pianto".

Ancora prima dell'alba Assisi era già affollata di pellegrini in attesa del Papa. Diversi i pullman e le auto sulle strade di accesso e i fedeli nelle strade. Gia' accesi i maxischermi per seguire il Pontefice. Attivo il dispositivo delle forze di sicurezza e di protezione civile. Attesi centomila pellegrini tra Assisi e Santa Maria degli Angeli. All'apertura dei varchi, alle 6, gia' molti giovani hanno cominciato a prendere posto nel piazzale antistante la basilica di Santa Maria degli Angeli dove alle 17.45 incontreranno Papa Francesco. Saranno in 12 mila provenienti dalle diocesi umbre. Anche se molte di piu' erano state le richieste per partecipare

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati