Mensa scolastica a Delia, sospeso il servizio

DELIA. Spetterà alle famiglie quest’anno farsi carico della gestione e dell’organizzazione della mensa scolastica per gli alunni della scuola dell’infanzia e della primaria.


Durante l’incontro tenutosi martedì tra amministrazione comunale, genitori, docenti e dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo di Delia, il sindaco Gianfilippo Bancheri ha, infatti, annunciato che a causa dell’incertezza economica in cui versa il Comune (a rischio di dissesto) non sarà possibile finanziare il servizio di refezione scolastica e neppure erogare contributi parziali alle famiglie.


«Una cosa però possiamo fare - ha detto Bancheri, manifestando il suo rammarico per l’annunciata sospensione del servizio - . Ed è quella di mettere a disposizione i locali, le attrezzature delle cucine e parte del personale ausiliario, nella eventualità di una gestione diretta da parte di una associazione dei genitori costituita per tale scopo».


Quindi, nel caso in cui le famiglie decidessero di provvedere da sé all’organizzazione della mensa, potranno usufruire dei locali, delle utenze di acqua, gas ed energia elettrica e del personale ausiliario, come ha precisato anche il dirigente dei servizi sociali, Rocco Di Caro, il quale ha sottolineato che «la pesante situazione debitoria colloca di fatto il Comune di Delia tra gli enti locali in fase di pre-dissesto finanziario».


«Il servizio di mensa - ha rilevato dal canto suo la dirigente scolastica Rita Galfano - rappresenta un modello di riferimento importante sotto il profilo sociale e formativo, al di là delle comprensibili ragioni di natura finanziaria esposte dal sindaco Bancheri e la conseguente scelta dell’amministrazione, che comprendiamo». Toccherà alle famiglie ora valutare se esistono le condizioni per avviare la gestione diretta del servizio. Si.De.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati