Regione, larghe intese: Crocetta incontra il Pdl

Sicilia, Politica

PALERMO. Crocetta sulle larghe intese ha continuato a ricevere aperture dal Pdl, malgrado le critiche di Salvo Pogliese e Marco Falcone. Non ci sarà un accordo immediato ed esplicito e anche per la formazione di un nuovo partito si ragiona in una prospettiva di medio periodo. Tuttavia ieri il presidente ha incontrato a Palazzo d’Orleans il capogruppo del Pdl, Nino D’Asero. «Abbiamo discusso di Comuni e precari» dirà D’Asero. E poco dopo Crocetta annuncerà che «se il Pdl si spacca a Roma, anche in Sicilia qualcosa succederà. Io con il Pdl ho avuto e continuerò ad avere rapporti istituzionalmente corretti». Mentre i contatti con i vertici del Pd sono quasi azzerati, Crocetta dice: «Riapriamo il dialogo e il confronto, ma sulle questioni programmatiche, non sul rimpasto. Anche se Bianchi e Bartolotta fossero costretti a lasciare, ci sono tanti altri bravi professionisti in giro in Sicilia». Crocetta ha però teso una mano al Pd e al Pdl su un tema caldissimo: «Stiamo lavorando a una modifica del disegno di legge sulle città metropolitane introducendo la libertà di adesione da parte dei Comuni». GIA.PI.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati