Hernandez: "Felice di essere rimasto, la B non mi spaventa"

PALERMO. «Sono arrivate delle offerte ma la società ha deciso che dovevo rimanere qui e dunque sono felice. Ho segnato un gol nel giorno delle 100 presenze con la maglia del Palermo mi ha fatto piacere, sto segnando tanto su calcio di rigore. Per un attaccante è importantissimo». Nonostante la classifica non sia ancora incoraggiante, Abel Hernandez è contento di essere rimasto rosanero. «Con Gattuso sinceramente non so cosa non è andato - ha proseguito in conferenza stampa - Ma la colpa è sicuramente nostra, perchè siamo noi a scendere in campo. Non mi ha spaventato la Serie B, è certamente un campionato molto fisico. Il sistema di gioco è simile alla Serie A, a volte trovi squadre che ti fanno giocare altre volte meno. Penso che non ci siano grandi differenze». Per Hernandez «la Nazionale è sempre l'obiettivo principale. Ad agosto non sono stato convocato perchè Tabarez stesso mi ha detto che non avevo giocato, adesso invece sono molto fiducioso anche perchè ho segnato 5 gol».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati