Sicilia, Sport

Esordio del Circolo del Tennis di Palermo, domenica in trasferta a Udine

PALERMO. La squadra di serie A1 del Circolo Tennis Palermo, unica in Sicilia a disputare il massimo campionato, torna in campo per giocarsi almeno la salvezza. Ancora linea giovane per il club di via del Fante e squadra praticamente tutta formata da palermitani, unica eccezione il francese Rodrigues che sarà chiamato in caso di necessità.

Il torneo di massima serie prende il via domenica 6 ottobre con tre gironi da cinque squadre. Di fronte, il Circolo avrà nell’ordine Atomat Udinese, Park T.C. Genova, CT Barletta e TC Crema. La vera novità, anche se in realtà si tratta di una promozione, sta in panchina: è il capitano-giocatore Giovanni Valenza, protagonista della salvezza della formazione di B, già vice capitano ed un paio di volte anche capitano e giocatore della A1 ed ora anche istruttore al Circolo.

Oggi la squadra è stata presentata, nella sede del club alla presenza del presidente del Circolo Francesco Paolo Tesauro, del vice presidente Giorgio Lo Cascio, del deputato allo Sport Maurizio Trapani e degli altri dirigenti del sodalizio. Presenti anche il capitano Giovanni Valenza, il leader e numero uno Marco Cecchinato, Omar Giacalone ed Antonio Comporto, unico assente giustificato Claudio Fortuna di ritorno da un torneo fuori dall’Italia.

“E’ con grande orgoglio che presento oggi la nostra squadra che giocherà il prossimo torneo nazionale di serie A-1 – ha detto il preidente Francesco paolo Tesauro – e sono certo che questi ragazzi sapranno rendere onore alla tradizione del nostro Circolo. Oggi con la crisi finanziaria che ci investe a tutti i livelli posso dire che siamo orgogliosi di poter schierare una formazione nel massimo campionato, è una nostra scelta quella di far crescere in un ambiente sano e pulito, all’insegna dello sport e dei valori i nostri giovani per valorizzarli al massimo”.

“La scelta di una squadra praticamente tutta palermitana non è facile - ha spiegato il dirigente dello Sport Maurizio Trapani – se guardiamo le altre formazioni è difficile trovare ben cinque giocatori della stessa regione. Il nostro obiettivo è quello di centrare la salvezza con i nostri campioni fatti che abbiamo cresciuto qua, loro devono trascinare i nostri ragazzini, i più giovani dimostrando di poter essere un esempio per i più piccoli. Unica eccezione – ha concluso Trapani - è il francese Rodrigues, un bravo giocatore che sarà chiamato all’occorrenza e se ci sarà un traguardo prestigioso da raggiungere”.

Il leader della squadra ovviamente è Marco Cecchinato, che in questo 2013 ha scalato alla grande la classifica Atp fino ad avere un best ranking 162, dopo la finale persa qualche giorno fa a Sibiu, in Romania, in un torneo da 64mila euro, gli altri giocatori, come accennato, sono Antonio Comporto, Claudio Fortuna, Omar Giacalone, Mathieu Rodrigues e Giovanni Valenza che come quinto dovrà essere pronto.

“Sono nato e cresciuto con il tennis al Circolo che è la mia seconda casa – spiega Giovanni – i ragazzi li ho visti tutti crescere, erano giovanissimi quando li ho conosciuti e mi sono molto legato a loro e così anche loro a me, sono tutti bravissimi ragazzi, la stima è reciproca e mi considerano anche un portafortuna visto che quando sono stato in panchina a guidarli abbiamo sempre vinto” . Valenza, capitano-giocatore, sarà a disposizione come quinto in caso di bisogno.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati