Sicilia, Tempo libero

Salute, controlli col cellulare Un’app «sostituisce» il medico

Questi «ausili» permettono di effettuare diagnosi mirate e di creare una cartella clinica personalizzata e sempre a portata di mano per ogni evenienza

PALERMO. Se avete un po’ di dimestichezza con la tecnologia tascabile, ovvero con iPhone, smartphone o tablet, potreste anche dire addio alle lunghe e tediose attese nella sala d’aspetto del medico curante per i piccoli controlli di routine, perché monitorare il vostro stato di salute oggi diventa molto più facile. Una lunga serie di dispositivi medici, collegabili al nostro cellulare tuttofare, sta arrivando sul mercato.
Si tratta di un settore in crescita che si prospetta come valida soluzione per alleggerire il lavoro dei medici e mantenere un controllo costante e tempestivo anche a distanza. Sì, perché grazie alle caratteristiche di interfacciamento con smartphone, tablet o pc, questi ausili, consentono di migliorare il rapporto medico-paziente permettendo di effettuare diagnosi mirate e di creare una cartella clinica personalizzata e sempre a portata di mano per ogni evenienza. Basti pensare all’utilità in casi estremi. Se fino a qualche anno fa era buona norma portare al collo una piastrina con inciso il proprio gruppo sanguigno in caso di incidente, oggi nel cellulare, che abbiamo sempre con noi, potrebbe esservi conservata tutta la nostra storia clinica, informazioni vitali per un pronto soccorso tempestivo.
«Dispositivi utilissimi» secondo Luigi Genova, palermitano, medico di base «queste soluzioni velocizzano enormemente la gestione dei dati di archivio. Ma vanno usate senza abusi, andrebbero attivate solo su pazienti selezionati, realmente bisognosi di un’assistenza costante. Diversamente il medico correrebbe il rischio di trovarsi ingolfato da un eccesso di dati di tutti i suoi assistiti».
I nuovi gadget per la salute ed il benessere, utili anche solo per tenere sotto controllo la propria linea, trovano spazio nei centri dedicati all’elettronica, dove sono già disponibili numerosi prodotti. iHealth ad esempio è una linea di dispositivi medici certificati, wireless e bluetooth, per la rilevazione di importanti parametri biologici, certificati CE e FDA, studiati principalmente per entrare in sintonia con iPhone ed iPad, fanno sapere dal Mondadori Multicenter di Palermo, che ha allestito un reparto apposito: «I prodotti sono autorizzati da Apple, hanno una garanzia di due anni e funzionano attraverso un’unica app gratuita che consente la raccolta e la gestione di tutti i parametri clinici ottenuti dai diversi dispositivi iHealth in una sola applicazione. L’app e il servizio cloud sono gratuiti, tutti i prodotti possono essere facilmente integrati con cartelle cliniche digitali o piattaforme di telemedicina già presenti sul mercato. Tra i modelli di punta abbiamo i misuratori di pressione senza fili da polso o da braccio e le bilance wireless. I costi partono da 59,90 euro».
Soluzioni abbordabili dunque, che sfruttano le capacità di calcolo del tablet o dello smartphone per offrire assistenza a chi soffre di diabete, ipertensione o cardiopatie; con un approccio facilitato dalla semplicità del sistema di rilevamento, molto più amichevole rispetto ad altri strumenti di analisi o misuratori di pressione tradizionali. Un settore che per le aziende elettromedicali rappresenta un nuovo business stimato nel 2018 in 6.9 miliardi di dollari. Motivo per cui nei prossimi mesi vedremo l?immissione sul mercato di strumentazioni sempre più vicine alle nostre esigenze di salute e prevenzione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati