Sicilia, Tempo libero

Colpi di pennello tra le chiome Autunno, l’ora della madreperla

Riflessi ispirati ai colori delle conchiglie. Sfumature di blu, argento, viola e rosa sia per tinte bionde ghiaccio che per quelle più scure

PALERMO. Madreperla e punk, classico e profano, due volti della stessa medaglia, almeno per le tendenze moda di questo autunno, che hanno in comune le sfumature del blu, argento, viola e rosa che si porteranno anche in testa. Largo ai colori madreperlati sulle chiome, sia in versione corto geometrico che lungo morbido, sia per tinte bionde ghiaccio che per le più calde colorazioni scure. Pennellate di colore, ispirate ai riflessi delle più belle conchiglie del mare, vivacizzeranno tagli morbidi e vaporosi che alternano luminosità ad aspetto opaco e scarmigliato, proprio come la conchiglia stessa, lucida dentro e ruvida fuori. Portavoce della nuova tendenza è Angelo Seminara, hair stylist internazionale, che ha iniziato ad 11 anni a lavorare come barbiere in Italia, a Melicucco in Calabria dove è nato, ma che ha trovato fortuna all’estero, diventando un’importante firma del settore. Vive a Londra ed è, dal 2011, il direttore creativo di Davines, marchio di prodotti per acconciatori, diffuso in 70 nazioni, caratterizzato da una politica ecosostenibile. Presenza fissa nei backstage delle sfilate di Parigi, New York, Londra e Milano, per griffe come Chanel, Hermes e Vivienne Westwood, per la collezione 2013 «Mother of pearl» si è ispirato all’effetto cromatico di una grossa conchiglia di madreperla, rinvenuta in un negozio d’antiquariato. Rosso che vira al rosa, blu, verde, arancio, viola e giallo le nuance della linea «A new color, pure color» per assomigliare all’«elegante pietra dura rivestita da una moltitudine di specchi - secondo Seminara -, con capelli non troppo in piega per dare un’immagine moderna». Tra i parrucchieri siciliani che fanno parte della Accademia Davines, il palermitano Francesco Cospolici è stato uno dei primi a ricreare con successo la colorazione ispirata alla natura.   «La madreperla evoca classe ed eleganza – sottolinea Cospolici – e le colorazioni così originali di questa collezione rendono la donna ”monella e rockettara”, tra il punk della fine degli anni Settanta ed il grunge dei Novanta, come si usa ora. Abbiamo studiato la tecnica a New York, ad uno stage Davines e, in Usa, è già diffusa, anche tra star come Madonna e Lady Gaga. Da noi Belen ha ciocche madreperlate, ma presto anche le palermitane si convertiranno». 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati