A Palermo la giornata del dialogo interculturale

PALERMO. Il 26 settembre a Palermo si celebra la sesta giornata europea del dialogo interculturale. L’evento promosso dall'Efil (European Federation for Intercultural Learning) coinvolge ben cinquecento strade e piazze in tutta Europa per promuovere il dialogo interculturale. Giunto alla sesta edizione la giornata di interscambio culturale è sostenuta in Italia dalla onlus Intercultura che dal 1955 permette ai giovani studenti di diventare cittadini del mondo attraverso percorsi di studio all’estero. La giornata si propone di stimolare l'opinione pubblica a riflettere sui temi dell'educazione interculturale, indispensabile per acquisire una consapevolezza nuova della propria e delle altrui culture e per facilitare il dialogo tra le varie nazioni del mondo. Per fare ciò, il 26 settembre si terrà a Palermo, presso l'istituto Don Bosco, alle ore 9.00, un incontro  per gli studenti della scuola dal titolo "Il Mondo…in gesti: riflessioni sulla comunicazione non verbale". L'iniziativa prevede il dibattito sul tema della comunicazione non verbale interculturale, attraverso giochi, racconti e immagini dei gesti non solo italiani ma anche egiziani, giapponesi, americani, bulgari. Le celebrazioni della Giornata Europea del Dialogo Interculturale continueranno poi nel pomeriggio grazie all'attività dal titolo "Abbracci dal mondo", in cui i volontari di Intercultura incontreranno la cittadinanza, in via Principe di Belmonte, per un gesto simbolico di incontro con l'altro.
L'incontro sarà organizzato e animato dai volontari di Intercultura del Centro Locale di Palermo, che da anni operano sul territorio promuovendone la crescita interculturale; lo fanno inviando assieme ad altri 130 centri Locali e ogni anno, più di 1.800 adolescenti a frequentare un periodo di scuola all'estero e vivere con una famiglia di un altro Paese, ma anche accogliendo altrettanti ragazzi provenienti da tutti e 5 i continenti, che vivranno un periodo indimenticabile assieme ad una famiglia locale e frequentando una scuola della zona.  Una proposta che è alla base del progetto educativo dell'associazione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati