Lavoro, senatori Gal incontrano precari a Catania

CATANIA. «Mentre dal governo regionale arriva un silenzio assordante sul dramma dei lavoratori del Mezzogiorno, noi del gruppo Grandi autonomie e libertà del Senato abbiamo incontrato tanti precari siciliani per discutere della lotta che stiamo portando avanti in Parlamento per il perseguimento di obiettivi di razionalizzazione nelle pubbliche
amministrazioni».


Lo affermano, in una nota, i senatori Giovanni Mauro, Giuseppe Compagnone e Antonio Scavone che a Catania hanno incontrato un gruppo di precari della Pubblica amministrazione.


«Parliamo anche di persone che si ritrovano in una situazione di precariato da oltre 20 anni - osserva Mauro - e il dato più importante, e drammatico, emerso dalla riunione è che nella
stragrande maggioranza delle realtà siciliane sono state proprio le Amministrazioni a porre le condizioni perchè si creassero queste enormi sacche di precariato».


Secondo gli ultimi dati a disposizione, ci sono oltre 3,3 milioni di lavoratori precari in Italia, il 35,18% nel Mezzogiorno e il 34% del totale sono dipendenti pubblici. «Alla luce di questi dati - aggiunge Mauro - la nostra battaglia in Parlamento sarà per ristabilire i principi di giustizia, merito ed equità di trattamento e cercheremo di ottenere una deroga per quelle regioni che hanno sforato il patto di stabilità».   


«Se il governo non dovesse accogliere le nostre istanze - concludono i senatori del Gal - ci faremo promotori di azioni di tipo rivendicativo che partano dal basso per combattere questa piaga storica che sta uccidendo la Sicilia».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati