Blitz antidroga a Gela, coinvolti due minorenni

GELA. Ci sono anche due minorenni tra i 14 componenti della banda di spacciatori di Gela, sgominata, durante la notte dalla polizia, nell'ambito dell'operazione antidroga denominata "Baracche". Per uno, il gip del tribunale, Veronica Vaccaro, su richiesta del pm, Elisa Calanducci, ha disposto gli arresti domiciliari, per l'altro solo l'obbligo di firma. In carcere sono finiti Salvatore Nocera, 25 anni, di Gela, e Giovanni Alessio Balbi, 23 anni, di Niscemi, ritenuti i capi dell'organizzazione, nonchè Marco Gioberti, 26 anni, e Antonino Raitano, 23 anni, entrambi gelesi. Arresti domiciliari per Giuseppe Iapichello, di 22 anni, Antonio Emanuele Tandurella, di 24, Antonio Herbert Di Bella, di 33 anni, e Liborio Scudera, di 24 anni, tutti di Gela. L'obbligo di firma è stato imposto ai gelesi Ivan Vincenzo Di Bella, di 31 anni, Salvatore Fava, di 21, Baldassarre Nicosia, di 30 e Ivan Angelo Casciana di 24 anni.  L'accusa per tutti è di spaccio di sostanze stupefacenti, tranne che per Nicosia, il quale deve rispondere solo di favoreggiamento personale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati