Sicilia, Salute

Oggi si prova a sperimentare la ricetta elettronica in Sicilia

L'assessore Borsellino: «Il sistema andrà avanti a tappe». Per ora i pazienti avranno pure un promemoria di carta

PALERMO. Debutta oggi in Sicilia la ricetta online. Si comincia a sperimentare il nuovo sistema. I medici invieranno le prescrizioni via internet ad un unico sistema informatico a cui potranno collegarsi tutte le farmacie per dare le medicine ai pazienti. Ma medici, farmacisti e Regione avvertono: si inizia testando il sistema, siamo all'inizio, molti devono ancora adeguarsi e il percorso sarà graduale.
Inizialmente per i pazienti cambia poco: dovranno comunque ritirare dal medico il "promemoria", un foglio con numero della ricetta online, codice del farmaco e del paziente: così il farmacista potrà verificare sul sistema centrale la prescrizione e in questa prima fase garantirà ai pazienti il farmaco anche se la rete non funzionasse. La Regione punta poi a eliminare, appena il sistema entrerà a regime, anche il promemoria cartaceo.

MEDICI E FARMACISTI: PRONTI IN PARTE
Luigi Galvano, segretario della Fimmg di Palermo, la federazione dei camici bianchi di base, afferma: «Abbiamo preparato adeguatamente i medici, ma i primi giorni serviranno a rodare il sistema. Inizialmente - spiega Galvano - saranno pochissime le prescrizioni elettroniche. E saranno utilizzabili nei primi giorni anche le ricette rosse». Anche il presidente dell'Ordine dei farmacisti di Palermo, Antonino D'Alessandro sottolinea che sarà un percorso graduale. Borsellino: avanti a tappe
Per l'assessore alla Salute, Lucia Borsellino «il sistema andrà avanti a tappe e non si può avere l’ambizione che tutto funzioni al cento per cento dall’oggi al domani». L’assessore nei giorni scorsi ha anche risposto a Ditelo a Rgs alle segnalazioni di medici e pazienti inviate via sms al 3358783600 e via mail a ditelo@gds.it.
La Regione punta a facilitare i pazienti, evitare sprechi e irregolarità, false esenzioni e prescrizioni inappropriate. E a tagliare circa due milioni di euro per la stampa annuale delle vecchie ricette rosse.

COME FUNZIONA IL NUOVO SISTEMA
Il medico per prescrivere un farmaco dovrà collegarsi ad un sistema informatico unico. Dopo aver compilato online la prescrizione, darà al paziente un promemoria su foglio bianco con i dati del paziente, l’eventuale esenzione, il numero della ricetta elettronica e il farmaco prescritto. La Regione pensa di sostituire in futuro il promemoria con altri sistemi completamente dematerializzati come un messaggio sul telefonino.
Con il promemoria cartaceo il paziente si reca in una qualsiasi farmacia, che collegandosi al sistema informatico centrale verifica la prescrizione e consegna il farmaco.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati