Rimpasto, le condizioni di Crocetta al Pd

Il presidente: «C’era un accordo con Epifani per fare solo due ritocchi. Lupo in giunta? Non siamo al Politburo»

Sicilia, Politica

PALERMO. L’intero gruppo parlamentare del Pd boccia l’attuale governo e chiede il rimpasto. E così il presidente della Regione vede allargarsi il fronte ostile: partito dai big delle correnti, ora coinvolge i 18 deputati. Il Parlamento così è una trappola. Crocetta si dice allibito, si rifiuta di incontrare Giuseppe Lupo ma per la prima volta traccia la rotta di un possibile rimpasto in giunta: «Se ci sarà, il Pd sappia che non potrò non coinvolgere anche il movimento Articolo 4 e i Democratici riformisti».
SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA L'ARTICOLO COMPLETO

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati