Palermo, serve norma per servizio studenti disabili

PALERMO. Serve una norma ad hoc per consentire alla Provincia di Palermo di utilizzare le somme dell'avanzo di bilancio e affidare in appalto alle 5 cooperative che fino a giugno hanno svolto il servizio di assistenza igienico sanitaria a circa mille studenti disabili, che frequentano gli istituti superiori provinciali.     
«Ho già sottoposto la questione al Presidente Crocetta - dice l'assessore alle Autonomie locali, Patrizia Valenti- e sono in costante contatto con l'assessore Bianchi per arrivare in tempi brevi a una soluzione e assicurare il diritto all'istruzione ai ragazzi disabili».   
I tecnici dell'assessorato regionale all'Economia insieme a quelli dell'assessorato alle Autonomie locali, sono al lavoro per trovare soluzioni alternative, in vista della riapertura delle scuole. Lunedì, infatti, gli studenti siciliani torneranno sui banchi.   
Sono circa 177 i dipendenti precari delle cinque società che da giorni protestano con presidi e occupazioni; per consentire lo svolgimento del servizio la Provincia dovrebbe stanziare circa circa 3 milioni di euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati