Dalle Olsen alle Kardashian, il glamour è nel sangue

PALERMO. Non sono tanti gli esempi di sorelle stiliste nei tempi recenti e la notorietà di alcuni dei nomi è spesso legata a campi esterni al fashion system dove si sono riciclate.
Emergono su tutte le gemelline canadesi Mary Kate ed Ashley Olsen, 27 anni, che hanno fatto la prima apparizione in tv a pochi mesi, alternandosi nel ruolo di Michelle, nella serie «Full House», in Italia «Gli amici di papà», proseguendo con tantissimi film per giovani che, nel 2004, gli hanno fatto guadagnare una stella sulla Hollywood Walk of fame. Star fin da giovanissime e con impegni da red carpet, per vestire adeguatamente le proprie forme molto minute, hanno scelto di creare abiti glamour da adulte ma con dimensioni ridotte. Due le griffe in attivo «James and Elisabeth» e «The Row» a cui appartiene lo zaino di coccodrillo, venduto a 39mila dollari.
Nel 2011, la direttrice Anna Wintour le ha consacrate come icone sul suo Vogue America e, ritratte dal fotografo Bruce Weber, hanno posato con i loro capi dai toni caldi e poco appariscenti. Anche Sienna Miller, la diva inglese di Alfie, ha investito la propria eleganza sulle passerelle, complice la sorella stilista Savannah, che proviene dalla scuola di John Galliano. Il loro marchio è Twenty8Twelve, 28 dicembre, la data di nascita di Sienna ed è caratterizzano da uno stile sobrio e vintage e ognuna delle loro collezioni si ispira ad una pellicola famosa. Chiudono ma non esauriscono la gallery pop Kim, Kourtney e Khloe Kardashian, lanciate dal canale E entertainment con il reality che ha scandagliato ogni momento della loro movimentata vita. Il loro gel autoabbronzante il Kardashian glamour tan, promette in sole 24 ore una pelle dorata.


MI. AV.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati