Sicilia sempre più povera: bruciati 835 milioni di ricchezza nel 2012

PALERMO. Sicilia sempre più povera. Tra il  2011 e il 2012, sono stati bruciati 835 milioni di euro: a tanto  ammonta la quantità di ricchezza persa in un anno. Secondo i  dati contenuti nella Relazione sullo stato dell'economia nel  2012, elaborato dal servizio statistica del dipartmento Economia  della Regione, il Pil è passato da 86,9 a 86,07 miliardi di  euro, con un calo del 2,5 per cento.     


La flessione è stata determinata da diversi fattori, tra cui  il calo dei consumi delle famiglie, -3,2 per cento, con una  riduzione di oltre un miliardo di euro. Il calo ha interessato  anche i consumi della pubblica amministrazione (-1,1 per cento)  e gli investimenti fissi lordi (-1,8 per cento), mentre è aumentato il valore delle scorte e dlele importanzioni nette  (3,6 per cento).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati