Sicilia, Cronaca

Sabato tutti in piazza con il Papa per dire no alla guerra in Siria

CITTÀ DEL VATICANO.  Si profila già una forte mobilitazione popolare per la giornata di preghiera e digiuno per la pace in Siria, in Medio Oriente e nel mondo intero indetta per sabato prossimo, 7 settembre, da papa Francesco. Il Pontefice, oltre a sollecitare iniziative in tutte le Chiese locali, ha dato appuntamento in Piazza San Pietro per sabato dalle 19.00 alle 24.00 e fin da ora si annuncia una partecipazione di massa.    Varie associazioni e movimenti cattolici, anche giovanili, stanno aderendo all'appello del Papa, dalle Acli agli scout dell'Agesci. «Il 7 settembre tutti insieme per la pace con papa Francesco in Piazza San Pietro dalle 19 alle 24», è la convocazione lanciata dai Papaboys sul loro profilo Facebook.    L'iniziativa di pace, che non ha praticamente precedenti, vedrà protagonista in Piazza San Pietro proprio papa Francesco, che oltre ai fedeli cattolici ha invitato alla partecipazione, «nel modo che riterranno più opportuno», anche quelli delle altre confessioni cristiane, quelli delle altre religioni, e anche i non credenti: in genere «tutti gli uomini e le donne di buona volontà». Si attende inoltre la partecipazione dei movimenti pacifisti, in reazione ai venti di guerra per il possibile intervento internazionale in Siria.    Il programma dettagliato dell'evento è ancora in via di definizione ma le previsioni parlano già di un afflusso da grande raduno. «Oggi ce ne andiamo con questo desiderio di pregare per la pace. Vi aspetto il prossimo sabato alle 19!», ha detto oggi il Papa salutando al termine dell'Angelus.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati