Caccia, preapertura in 16 regioni: protesta il Wwf

ROMA. La preapertura della caccia, il primo settembre in 16 regioni, dimostra che ''la gestione venatoria in Italia continua ad essere in balia dell'estremismo venatorio e delle armi e di amministratori compiacenti a cui non importa della sopravvivenza delle loro stesse prede oltre che delle norme comunitarie che le tutelano''. Lo afferma Dante Caserta, presidente del Wwf Italia. L'anticipo della stagione venatoria, che in base alle legge inizia ufficialmente la terza domenica di settembre, interesserà 14 specie tra cui la tortora, che ''a livello europeo è in stato di conservazione sfavorevole'', spiega il Wwf.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati