Compagno di viaggio ideale? Giovane e pure fidanzato

PALERMO. Profili di ragazzi preferibilmente giovani, buone recensioni, meglio se dichiarano di essere fidanzati o sposati o se sono pendolari per amore. Sono questi alcuni dei criteri che la maggior parte delle donne italiane raccontano di aver usato in occasione dei primi passaggi in auto. «Leggo con attenzione le biografie dei conducenti di cui mi interessa la tratta - afferma Elisa, una cliente di Torino -, in questo modo cerco di farmi un’idea della persona che avrò davanti. Le prime volte chiedevo al futuro compagno di viaggio di incontrarci il giorno prima della partenza per poterci accordare su modi e tempi. In seguito, ho cominciato a fidarmi del tono di voce al telefono».
C’è anche chi ha utilizzato così tante volte il servizio, che non ricorda più quanti passaggi ha condiviso: come i fuorisede, costretti a fare lunghe traversate della penisola praticamente ogni giorno. Ma la sicurezza non è un fattore psicologico da sottovalutare. Le donne si dimostrano accorte, attente, esigenti e questo è il loro modo di sentirsi sicure. I servizi tuttavia spesso intuiscono il bisogno del sesso femminile di ricevere attenzioni dedicate. BlaBlaCar consente alle donne registrate sulla piattaforma, di aprire l’offerta di passaggio in auto a tutti o indicare la preferenza per un viaggio rosa, vale a dire il viaggio per sole donne.


FLA. PE.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati