Mezza Serie A su Hernandez, si muovono Catania, Sassuolo, Verona e Torino

PALERMO. Balletto Hernandez. Non si smette di danzare. In viale del Fante chiudono la porta a qualsiasi ipotesi di partenza, ma non tutto fila liscio. Il procuratore dell'attaccante parla di tutt'altro, dei corteggiatori che il suo assistito avrebbe, delle possibilità che ci sono altrove per il bomber che ha fatto perdere la pazienza a Gattuso. Le buone intenzioni da una parte, insomma, si sciolgono al sole dall'altra. «Sono convinto che Hernandez alla fine rimarrà - ripete il responsabile dell'area tecnica rosanero, Giorgio Perinetti - è tornato ad allenarsi molto bene e non l'abbiamo mai trattato con nessuna società. Con Abel è tutto chiarito». Sarà. L'ineffabile Pablo Betancourt, però, semina ancora dubbi sul futuro dell'uruguayano. E rimanda tutto alle ultime battute del mercato. «Per Hernandez - racconta il procuratore di Abel - l'interesse del Catania è vero. C'è anche l'interesse di Sassuolo, Torino e Verona. Per Abel sarà una faccenda che si definirà alla fine del mercato.
IL SERVIZIO SUL GIORNALE DI SICILIA DI OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati