Gambe magrissime, la moda del «thigh gap»

PALERMO. La nuova tendenza tra le schiave dell’immagine è il «thigh gap», che in francese si dice «espace entre les cuisses», tradotto meno poeticamente in italiano, spazio o varco tra le cosce. È l’accessorio più di moda con una gonna corta o un abito sopra al ginocchio. Quelle che nel passato si definivano gambe storte o da cavallerizza, e cioè che lasciavano intravedere lo spazio di un fuso nella parte alta, sono ormai diventate la ragione principale dei vari digiuni, preludio dei disturbi alimentari, Un’ossessione che esiste da tempo, ma che da recente è diventata fenomeno di studio e di allarme. Sotto accusa è anche Photoshop a cui ricorrono le dive per ottenere questa «assenza di forme» così glamour, senza sforzo. Ha suscitato scalpore una foto della «burrosa» cantante afroamericana Beyoncé che, sotto ad un costume intero bianco, stende due gambe dello spessore di un grissino. La modella Cara Delevingne ha fatto dello spazio tra le gambe il suo punto di forza tanto da intitolarvi la sua pagina Twitter e da essere conosciuta quasi solo per questo. Un recente report di Fox news New York ha dato voce a ragazzine che bramano le cosce scheletriche più del solco tra i seni degli anni Ottanta e della tartaruga addominale, ma anche a medici che sostengono che non è tanto una questione di peso, e magrezza, ma di morfologia delle ossa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati