No alla chiusura della casa di riposo: a Niscemi notte sul tetto per due lavoratori

NISCEMI. Due lavoratori della casa di riposo “Giuseppe Giugno”, di Niscemi hanno trascorso la notte barricati sul tetto della struttura per protestare contro la privatizzazione del centro. I due, un uomo e una donna, Silvana Di Giovanni e Riccardo Manduca, entrambi cinquantenni, hanno minacciato più volte di lanciarsi nel vuoto. Sul posto si sono portati anche i vigili del fuoco garantendo la presenza di una postazione medicalizzata. I lavoratori, temono di perdere il posto di lavoro, in quanto la nuova cooperativa che è subentrata per la gestione della struttura, non ha fornito garanzie sugli attuali assetti occupazionali. I dipendenti della casa di riposo in tutto sono 18 e da una decina di giorni presidiano il piazzale antistante il centro con un sit – in.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati