Sicilia, Cronaca

Immigrazione, altri 99 profughi soccorsi nel Canale Sicilia

PALERMO. Un gommone con 99 profughi, tra cui 29 donne e quattro bambini, è stato soccorso in nottata nel Canale di Sicilia. I migranti si trovano in questo momento a bordo di un mercantile che sta facendo rotta verso il porto di Siracusa.

L'allarme è scattato alle 14:30 di ieri, quando la centrale operativa del comando generale delle
capitanerie di porto ha ricevuto una richiesta di aiuto attraverso un telefono satellitare, proveniente da un gommone alla deriva nel Canale di Sicilia. A bordo i 99 profughi, presumibilmente di origine eritrea. Il natante, che rischiava di affondare a causa delle precarie condizioni di galleggiabilità, è stato raggiunto poco prima delle 22 da un pattugliatore della Guardia costiera, nave "Corsi", che ha tratto in salvo tutti gli occupanti.

Successivamente la centrale operativa di Roma dopo avere accertato la presenza in zona della nave mercantile Cidray-Black, battente bandiera italiana, l'ha dirottata verso nave Corsi per effettuare il trasbordo dei migranti. Il trasferimento dalla nave della Guardia costiera sul mercantile italiano è avvenuto intorno alle 23, a circa 100 miglia da Lampedusa. Attualmente la Cidray-Black sta facendo rotta verso Siracusa dove giungerà nella mattinata di oggi.

Nave "Corsi", è un pattugliatore della Guardia costiera italiana, con 27 persone di equipaggio, al comando del tenente di vascello Paolo Pisano. I militari del pattugliatore in questi giorni si sono resi protagonisti di numerose operazioni di soccorso che hanno salvato la vita a centinaia di profughi in fuga da guerre e violenze.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati