Caltanissetta, corso Vittorio diventa parte del «salotto» del centro

Durante il vertice con i commercianti è stata raggiunta l'intesa di sospendere i lavori in prossimità delle feste natalizie

CALTANISSETTA. Con l'inizio del mese di settembre si iniziano i lavori di riqualificazione di corso Vittorio Emanuele, appendice di piazza Garibaldi e corso Umberto dove sono stati già realizzati gli interventi previsti con il progetto della Grande Piazza. Ieri allo scopo di pianificare l'avvio del cantiere si è svolto, su richiesta dei commercianti, un incontro tra gli operatori economici della zona del centro storico con l'assessore ai Lavori Pubblici Carlo Giarratano e con il presidente del Centro Commerciale Naturale «Centro Storico» Antonio Gruttadauria. Stabilito che i lavori si inizieranno a settembre l'idea manifestata dall'assessore Giarratano sarebbe quella di dividere i lavori in due lotti: il primo da via XX Settembre fino alla via Berengario Gaetani ed il secondo dalla via Berengario Gaetani a piazza Garibaldi con il preciso scopo di consentire il transito della auto in via Berengario Gaetani che rappresenterebbe uno snodo importante per la mobilità urbana e che quindi renderebbe più agevole il transito degli automobilisti da e per il centro storico venendo incontro alle richieste dei commercianti che temono un calo nelle vendite. Sempre con i commercianti è stata raggiunta l'intesa di sospendere i lavori in prossimità delle feste Natalizie. Da qui a fine mese la ditta aggiudicataria della gara di appalto, la Sacorest, dovrebbe completare l'iter della documentazione richiesta e dare inizio ai lavori. Il finanziamento per la riqualificazione di corso Vittorio Emanuele è di poco superiore agli ottocentomila euro, ma l'importo per la realizzazione di tutti gli interventi è di circa cinquecentomila euro. L'unico punto fermo dettato dai commercianti nella riunione di ieri è stato quello di ribadire che i lavori potranno iniziare da subito o comunque quando la ditta aggiudicataria dell'appalto avrà completato le presentazione della richiesta documentazione, con un preciso impegno però di sospenderli nel mese di dicembre e gennaio per consentire agli operatori commerciali di poter serenamente svolgere le vendite natalizie e di fine stagione con i saldi. Al via degli interventi previsti dal progetto, in via aggiuntiva, si era anche ipotizzata l'idea di realizzare in prossimità dell'area di accesso del Consorzio universitario, una fontana con getto di acqua; ipotesi che non è stata ancora abbandonata. Con l'inizio del mese di settembre quindi riparte il tormentone della viabilità in centro storico. «Abbiamo allo studio con i tecnici del Comune - ha detto ieri l'assessore Carlo Giarratano - un serie di ipotesi alternative per consentire il transito delle auto ed anche degli autobus di linea urbani che quasi tutti convergono in corso Vittorio Emanuele». Un'altra arteria strategica per il traffico oltre alla via Berengario Gaetano potrebbe anche essere la via Salita Matteotti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati