Esercizi per un viso giovane Boom del «fitness anti-rughe»

Secondo gli esperti anche per il volto valgono gli stessi principi utili per il resto del corpo. I consigli di medici ed estetisti, pure siciliani

PALERMO. Anche la pelle del viso ha bisogno di esercizio per mantenersi giovane. Arriva il fitness anti-rughe. Si tratta della stimolazione meccanica, la nuova ginnastica facciale per ridurre le rughe del viso, nonché ultima frontiera dell’anti-aging. Un nuovo metodo efficace, approdato in Italia da poco e che consente alla pelle di conservare bellezza, elasticità e giovinezza. Numerosi studi hanno dimostrato che anche per la pelle del viso valgono gli stessi metodi e trattamenti utilizzati per il resto del corpo.


Dunque, così come il fitness fa riprendere tonicità ai muscoli del corpo mantenendone l’elasticità e pervenendone l’ invecchiamento, così anche la ginnastica dei muscoli del viso contribuisce a mantenere inalterate la compattezza e la tonicità dei muscoli facciali. «La stimolazione meccanica consiste appunto nel sollecitare in maniera meccanica i muscoli del volto per indurre un risveglio fisiologico profondo.- spiega Roberta Salerno, estetista del centro estetico Bellezza e Segreti di Palermo - L’ obiettivo è quello di riattivare i fibroblasti, le cellule della giovinezza contenute all’interno della pelle».
Più di 100 studi dimostrano oggi l’ efficacia di queste nuove tipologie di trattamento contro l’età e i segni del tempo rivolte, non solo ad una clientela femminile, ma anche maschile. Ma l’universo della stimolazione meccanica delle pelle del viso, si rinnova costantemente: da qualche mese, infatti, si parla di una nuova tecnica anti-aging per viso e dècolletè, il nuovo lifting senza bisturi che, grazie ad un manipolo dotato di alette motorizzate, opera un massaggio, una vera stimolazione meccanica, che ringiovanisce e «ridensifica» la pelle.


Si chiama Endermolift, una tecnica attraverso la quale viene stimolata la pelle in superficie per riattivare risposte biologiche in profondità in modo indolore e non invasivo, brevettata da LPG, azienda francese esperta della pelle da quasi 30 anni e leader mondiale della Mècano-Stimulation. Ma come funziona? «I battiti delle alette motorizzate, – spiega Giorgio Maullu, coordinatore scientifico di LPG Italia – effettuano sulla superficie della pelle la Mècano-stimulation multi dimensionale. Le cellule della giovinezza (i fibroplasti), come ringiovanite, operano dall’interno una vera metamorfosi della pelle». Oggi, siamo di fronte ad un approccio globale e ragionato per il trattamento dell’invecchiamento cutaneo, cosa chiedono dunque le donne? «Rispetto al passato, oggi le donne hanno un approccio più ‘riformista’ che ‘rivoluzionario’ alla bellezza – sottolinea Grazia Pallagrosi, direttore editoriale di ‘WiBeauty’ primo ‘social rating site’ italiano di medicina e chirurgia estetica – Chiedono di valorizzare la propria immagine senza modificarla, cercano ritocchi dai risultati naturali, progressivi e non omologati. Non vogliono apparire più vecchie di quello che sono, mentre prima puntavano a sembrare più giovani rispetto alla loro età». Sono cambiate le attese: le donne oggi non vogliono trattamenti che portino a un cambiamento, bensì qualcosa che ‘si prenda cura’ della loro pelle in modo efficace, scegliendo la cura, rispetto alla correzione chirurgica.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati