Sportelli lavoro a rischio, la Regione tenta di salvarli

PALERMO. La giunta regionale è tornata a riunirsi questo pomeriggio a Palazzo d’Orleans per affrontare alcune emergenze. Il primo nodo da sciogliere riguarda il bando per gli enti da finanziare. Venerdì dovrebbe essere pubblicata in gazzetta ufficiale la nuova legge e subito dopo il governo pubblicherà l’avviso con le regole per accedere ci fondi.
In giunta si parlerà anche del futuro dei 1.800 lavoratori degli sportelli multifunzionali che si occupano di orientamento nel mondo del lavoro. Il 30 settembre scadranno i loro contratti nell’ambito di un progetto triennale finanziato con fondi europei. Essendo dipendenti della formazione, torneranno in capo agli enti che però non hanno le risorse per pagarli. Da qui l’avvio delle procedure di licenziamento. L’assessore Ester Bonafede, che ha ereditato questi operatori della formazione in capo al suo dipartimento, quello del lavoro, proporrà in giunta alcune soluzioni per salvare i 1.800 lavoratori del settore.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati