Sicilia, Cronaca

Temporali in arrivo anche al Sud e in Sicilia: week-end a rischio pioggia

ROMA. Dopo il Nord toccherà al Centro e al  Sud. Nessuna parte dell'Italia sarà risparmiata dalla  perturbazione che ha portato acquazzoni e temporali al  settentrione, si è spostata al Centro e domani interesserà il  meridione. E dopo una pausa di un paio di giorni, anche il  week-end sarà incerto a livello meteorologico. Queste le  previsioni degli esperti per i prossimi giorni.    


«Una storm line, ovvero una linea temporalesca - spiega  Antonio Sanò, direttore del portale www.iLMeteo.it - sta per  transitare sulle regioni centrali anche con raffiche di vento e  grandine e notevole attività di fulmini. Domani la giornata sarà  più fresca e dopo una mattinata in gran parte soleggiata,  diffusi e forti temporali interesseranno la Campania, la  Basilicata, la Calabria e tutta la Sicilia e localmente ancora  la Sardegna meridionale».  


A portare i rovesci nel meridione, spiega Francesco Nucera,  meteorologo di '3bmeteo.com', sarà «l'aria fresca in discesa  dal Nord Europa che darà vita ad una circolazione di bassa  pressione che si arenerà per qualche giorno sul posto, portando  acquazzoni qua e là. Contestualmente il tempo andrà migliorando  sul resto d'Italia». Le temperature, per via di una ventilazione  di Bora e Maestrale anche sostenuta, nella prima parte della  settimana, precisa Nucera, subiranno un calo, specie sui  versanti orientali, e si assesteranno sotto le medie del  periodo.    


Dopo una breve tregua di un paio di giorni, con clima  gradevole tra 27 e 30 gradi un pò ovunque, nel fine settimana,  rileva Sanò, una perturbazione atlantica raggiungerà il Nord e  la Toscana dirette verso il resto del Centro e la Campania entro  domenica. Di «note instabili sui rilievi del meridione e sulle  Alpi con fenomeni in propagazione entro domenica anche alla  Valpadana» parla Nucera, secondo il quale ci sarà «prevalenza  di sole altrove». Le temperature saranno «in generale aumento  pur rimanendo nelle medie del periodo».     Per il meteorologo «non sarà ancora il segnale di un vero  cambio di stagione anche se il break temporalesco sarà un altro  piccolo passo verso la sua conclusione. L'estate 2013 va in  controtendenza rispetto a quelle precedenti e lo conferma la  seconda parte di stagione».     Secondo Sanò l'estate «inizia a vacillare, sopravvivrà  ancora qualche giorno fino alla fine di Agosto, per poi  soccombere ai primi impulsi autunnali atlantici». 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati