Sicilia, Cronaca

Muos, Crocetta: basta con le polemiche, siamo obbligati dalla legge

PALERMO. «Basta con strumentalizzazioni e demagogia, sul Muos il governo regionale è obbligato dalla legge». Lo afferma il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta. «Ho impedito in tutti i modi l'istallazione del Muos a Niscemi», aggiunge.


«Da parlamentare europeo - continua - mi è stato risposto che le direttive comunitarie in materia ambientale non si applicano per i siti di rilevanza strategica militare, da presidente ho fatto molto di più: ho revocato l'autorizzazione data dai precedenti governi nazionale e regionale per l'installazione dell'impianto per una sola questione di competenza regionale, quella della valutazione ambientale. Quando l'Istituto superiore di Sanità ha dichiarato che il Muos non supera i limiti di emissione previsti dalla legge, il governo siciliano non ha avuto altra scelta che rispettare la legge, a meno di non commettere reati penali ed esporre la Regione a un risarcimento danni di 18 miliardi di dollari».


«Qualche gruppo che mi attacca mente sapendo di mentire, perchè sa che oggi, quella del Muos, è una vicenda nazionale - osserva - e che le decisioni possono prenderle il governo
nazionale e il ministero della Difesa. Eppure tali gruppi non hanno presentato, finora, alcuna richiesta al ministro della Difesa chiedendo di rivedere l'istallazione. Come dire: demagoghi in piazza e reticenti in parlamento». «I duri e puri rivolgano altrove la loro attenzione,
facciano il proprio dovere - conclude - e si distacchino da manifestazioni violente perchè non è trasformando Niscemi in un'arena di violenze e scontri che si risolve la situazione, ma
affrontando un dialettico e democratico confronto col governo nazionale».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati