Mafia,commemorato a Palermo il procuratore Costa

PALERMO. Alla presenza del capo della polizia Alessandro Pansa è stata deposta una corona di fiori in via Cavour, dove il 6 agosto 1980 è stato ucciso dalla mafia Gaetano Costa, procuratore capo di Palermo. Alla cerimonia era presente anche il figlio Michele Costa, il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, diversi magistrati e i vertici delle forze dell'ordine.      «In questo giorno dove sono tre le commemorazioni dobbiamo ricordare che quest'estate è tornato il clima di massima allerta attorno ad alcuni magistrati particolarmente esposti nelle indagini - ha detto il presidente della corte d'appello di Palermo, Vincenzo Oliveri - Non c'è un sentimento di paura, ma le dichiarazioni di un confidente di giustizia hanno creato allarme». Il confidente ha riferito che sarebbe arrivato l'esplosivo per colpire un magistrato. «Al momento non è stato trovato nessun deposito in cui sarebbe stato nascosto l'esplosivo - aggiunge Oliveri - Le indagini proseguono».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati