Sanità, la denuncia di Digiacomo: "Fatture gonfiate all'Asp"

PALERMO. Il commissario dell'Asp 6 di  Palermo, Antonino candela, ha denunciato alla commissione Sanità  dell'Ars uno spreco di somme pubbliche sulle forniture di  protesi da parte dell'Azienda sanitaria provinciale, con fatture  gonfiate che ammonterebbero a 8 milioni di euro. A darne notizia  è il presidente della commissione Sanità all'Ars Pippo  Digiacomo. «Aspettiamo che la magistratura faccia piena luce su questa  vicenda - ha spiegato Digiacomo - In base a  quanto dichiarato  dal commissario dell'Asp 6 di Palermo, Antonino Candela, nel  2012 si sarebbe registrato un 'incremento per circa 8 milioni di  euro per le forniture protesiche della Asp' e dalle verifiche  che l'azienda ha effettuato sono emerse delle irregolarità e  false fatturazioni oggetto di denuncia alla Procura. Dal  recupero di risorse che derivano da tali efficaci controlli  potranno essere anche potenziati i servizi». 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati