Sicilia, Tempo libero

I sapori siciliani di Condorelli Alla conquista del Nord Italia

L’azienda ora si lancia anche nella produzione del cioccolato: quattro specialità con prodotti dell’Isola, come il pistacchio di Bronte e le mandorle

I sapori siciliani alla conquista del Nord. E non parliamo soltanto di dolci e prelibatezze della pasticceria locale. Il meridione italiano pare gradire sempre più un prodotto di nicchia che, quando si pensa alle innumerevoli leccornie made in Sicilia, non è mai il primo della lista: il latte di mandorla. Un vanto della tradizione isolana, ma soprattutto uno dei fiori all’occhiello di un’azienda che porta alta la bandiera nostrana in Italia e nel mondo, la Condorelli.
«Nell’ultimo anno – esordisce Giuseppe Condorelli, titolare dell’omonima industria alle pendici dell’Etna – il latte di mandorla ha varcato i confini territoriali del Sud dove è molto apprezzato, facendoci registrare un aumento delle vendite nell’area settentrionale del 15%. Ad oggi – continua – il mercato del latte di mandorla in termini di volume vale quasi tre milioni e mezzo di litri». Numeri considerevoli per un’azienda che registra un fatturato annuo di 15 milioni e che è conosciuta principalmente per prodotti quali il torrone, i torroncini morbidi, i lapilli e i libecci (pasticcini alle mandorle, ndr) ma anche per il croccante alle mandorle, rivisitazione dell’antica cubaita.
Una produzione, è evidente, che punta tutto sulla territorialità dei prodotti e delle materie prime, nella maggior parte dei casi rigorosamente locali: «La nostra azienda – continua Giuseppe Condorelli – concentra la sua produzione nella trasformazione delle materie prime siciliane. Si pensi, ad esempio, alle mandorle, al pistacchio di Bronte Dop e al dolce Miele di Zafferana Etnea. Cerchiamo di esaltare la tipicità dei prodotti a tutti i livelli per proporre sul mercato sapori in grado di rappresentare e raccontare la tradizione gastronomica siciliana». Solo il cioccolato, infatti, può considerarsi un’eccezione alla regola. «Di recente – aggiunge – abbiamo iniziato la produzione delle tavolette di cioccolato da cento grammi, proposto in quattro diverse specialità: il fondente con arance candite, il cioccolato con mandorle pralinate di Sicilia, quello bianco con pistacchio di Bronte Dop e, infine, quello più classico al latte con nocciole».
E così, è proprio attraverso aziende come quella diretta da Giuseppe Condorelli, che i sapori, i dell’Isola riescono a varcare i confini nazionali: «Esportiamo in circa 20 Paesi del mondo – sottolinea –, dal nord America, dunque Canada e Stati Uniti, fino al Brasile, la Colombia, la Costa Rica e, ancora, la Germania, la Svizzera e il Belgio».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati