Pd-Crocetta, nuovo botta e risposta

L’ex deputato Tonino Russo in una mail: ecco le prove che “Il Megafono” è un partito. Il governatore: "La smettano, se ci vogliono buttare fuori dal Pd, lo dicano o la finiscano"

PALERMO. Nuovo botta-risposta tra alcuni dirigenti del Pd e il governatore Rosario Crocetta sulla natura del movimento il Megafono, i cui rapporti con il partito sono al vaglio della commissione di garanzia dei democratici.
Per l'ex deputato Pd Tonino Russo la prova che il Megafono è un partito e non "una idea", come sostiene il governatore Rosario Crocetta, è contenuta in una mail dello scorso gennaio (l'indirizzo riporta il nome di Antonio Malafarina, deputato regionale lista Crocetta) con la quale vengono spiegate le procedure di 'pre-iscrizione' al Movimento e dove si parla di "successivo rilascio della tessera che è in corso di elaborazione".
Ma Crocetta ribatte: "Riguardava il finanziamento e l'adesione per la campagna elettorale delle politiche di febbraio; la smettano, se ci vogliono buttare fuori dal Pd, lo dicano o la finiscano".
Per Russo invece si tratta di prove dell'esistenza "del partito parallelo"; l'ex deputato ha pubblicato la mail e il modulo di adesione con il simbolo il Megafono nel suo profilo Facebook.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati