Milena, cortile della discordia: scoppia mega rissa

MILENA. Una mega rissa ha rovinato quella che doveva essere una tranquilla serata d’estate. E’ successo venerdì scorso intorno alle 22 a Milena. All’origine del litigio con molta probabilità ci sarebbero state delle beghe condominiali che hanno agitato l’animo di Santo Giunta fino al punto di rendersi colpevole di azioni di stalking e invasione della privacy nei confronti della famiglia Scozzaro.
Il contrasto, mai appianato fino ad ora, tra la famiglia Giunta e la famiglia Scozzaro ha a che fare con un cortile comune fra le due abitazioni. Contrasto quest’ultimo che si è concluso, venerdì sera, con la più classica delle liti con il risultato di un ferito alla testa che ha dovuto ricorrere alle cure immediate del 118. L’aggredito ma anche il provocatore della colluttazione,Giunta, pizzaiolo di professione, conosciuto in paese per la sua innata passione nei confronti della pittura e per diverse iniziative benefiche che lo stesso negli anni ha portato avanti con successo. Giunta esasperato dalla questione dello spiazzo interno che condivide con la famiglia Scozzaro avrebbe deciso di farsi giustizia da se.
Da diversi giorni, infatti, l’uomo sembrerebbe aver importunato i suoi vicini di casa con alcune lettere anonime inviate anche attraverso il web fino ad arrivare a venerdì sera quando Giunta, in un’ azione punitiva avrebbe imbrattato con una bomboletta spray le mura dell’abitazione della famiglia Scozzaro.
Colto in flagrante da quest’ultimi Santo Giunta è stato aggredito letteralmente a sprangate e solo l’aiuto dei familiari e naturalmente l’arrivo delle forze dell’ordine, allertate immediatamente, lo hanno tratto in salvo da una situazione senza ritorno che avrebbe potuto facilmente degenerare con conseguenze ben più gravi. L’uomo portato urgentemente al 118 locale è stato successivamente condotto al vicino ospedale di Agrigento per alcune ferite alla testa, guaribili in quindici giorni.
In paese c’è chi è pronto a giurare che il pizzaiolo Giunta mai avrebbe potuto macchiarsi di tali reati, conoscendo la sua indole mite. Eppure i fatti che si sono consumati agli occhi dei milocchesi, venerdì sera, lasciano ben poco alla immaginazione. Nei confronti di coloro che hanno preso letteralmente a botte lo sventurato Giunta si prospetta una denuncia per rissa aggravata e per Giunta in contemporanea con molta probabilità non è da escludere una doppia denuncia per stalking e invasione della privacy.
Le forze dell’ordine nel frattempo indagano sull’accaduto per far quanto prima luce sui fatti che hanno generato la rissa. Sono, infatti, al momento in corso una serie di interrogatori ai diretti interessati mirati a fare emergere la verità su una vicenda che ha scosso non poco la piccola comunità.
Inoltre le forze dell’ordine hanno provveduto a sequestrare la spranga di legno utilizzata per colpire ripetutamente Santo Giunta. Una situazione davvero incredibile in una realtà come Milena.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati